Zimbra, lentezza, VirtualIron

Oggi, ora, son arrivato alla soluzione di un problema che ha tormentato un mio cliente per quasi 3 settimane. In breve. C’è un’installazione della suite Zimbra (la versione grautita) su una macchina virtuale installata con la CentOS 4.5. Il sistema di virtualizzazione utilizzato è VirtualIron.

La lentezza è arrivata di punto in bianco, senza nessun motivo apparente o correlato. Dopo averci lavorato intensamente questi ultimi due giorni ed aver analizzato log, processi e quant’altro, aver fatto tutto ciò che mi consigliava la guida ufficiale di tuning modificando tutti i parametri interessati, stavo per buttare la spugna quando mi vien da pensare: ma non è che cerco il problema nel posto sbagliato?

Il problema in fondo era chiaro: la macchina si rallentava enormemente quando inizia a fare qualche accesso in più al disco.

Allora ho fatto una breve ricerca ed ho scoperto che VirtualIron per far girare efficentemente le macchine che ospita deve avere eguaglianza di versione dei suoi “vstools” installati con la versione di esso stesso.

Insomma, tutto il problema si è risolto semplicemente aggiornando i vstools 🙂

Cifs

Oramai si è passati de facto all’utilizzo del file system in oggetto per montare le directory condivise su computer windows o comunque tramite protocollo samba.

Non sto qui ad elencare differenze od eventuali migliorie, ma solo risolvere un problema che con smbfs non mi si è mai presentato, ovvero:

montata la condivisione in questione, scrittoci un file (qualsiasi) dopo un po’ a detto file vengon cambiati i permessi facendoli cambiare da un classico 0666 (o 0777) a -rwxrwSrwt rendendo così il file inutilizzabile per alcuni programmi.

Per risolvere ciò basta passare come parametri dir_mode=0777 e file_mode=0666.