Cose gravi

dall’editoriale di Linux&Co di questo mese:

Ma il vero (e grave) problema sta da un’altra parte. Mi sono preso la briga di chiamare un po’ di amici che l’iPhone lo vorrebbero o lo hanno già acquistato: saputa la novità di questa sorta di controllo remoto, nessuno di loro ha cambiato idea sull’acquisto o ha pensato minimamente di chiedere un rimborso, restituendolo.

La cosa mi ha lasciato ancora più perplesso: Apple si permette di nascondere dettagli implementativi di una gravità assoluta e ai potenziali utenti non gliene frega un tubo. Niente.