Persone perse

Ci sono persone che tentano, a modo loro, di sfuggire ad una catalogazione. Li vedi lì, indefiniti. che lottano contro i mulini a vento e magari li giustifichi o, addirittura, li ammiri.

Da piccolino frequentano un altro piccolino come me. Sostanziali differenze stavano che lui era figlio di professori, io di operai. Basta. Andavamo sempre a casa sua, giocavamo con un mitico Amiga 500. Lui aveva mensole di modellini di aerei, macchine e quant’altro un bambino potesse desiderare. Per carità, anch’io avevo le macchinine, venti per l’esattezza, di quelle che si comprano tutte assieme alla fiera del paese. E mi ci divertivo pure tanto.

E niente, diciamo che stava così bene che io sognavo un Amiga 500 ma non potevo permettermelo e lui, se riusciva a rubare un 1200, il 500 me lo vendeva a 50000lire.

Insomma, lo guardo ora, penso a quei tempi e si spiegano tante cose. Chissà se poi si è laureato, magari per anzianità..

Sistema Italia

Incrocio, precedenza mancata. Danno esclusivamente alle auto, più al Volkswagen di ultima generazione che alla vecchia Lancia in metallo pressofuso.

Passi di lì e vedi i rispettivi guidatori al telefono, magari con il proprio assicuratore, un consiglio.

Ripassi dieci minuti dopo e trovi vigili e ambulanza. I bimbi che dieci minuti prima erano tanto tranquilli (senza cintura ovviamente) ora si faranno un bel viaggetto al pronto soccorso, per accertamenti obbligatori che giustifichino l’uscita del mezzo. E che avvalorino e incrementino il rimborso dell’assicurazione.

E poi ci chiediamo perché costa così tanto tutto, dall’associazione alla sanità.

Prisoner 709

Che dire? L’ultimo album è veramente interessante e diverso dall’ordinario (di Caparezza).
Leggevo da qualche parte che si tratta di un album introspettivo e, secondo me, è pienamente riuscito: ha un bel sound cupo che riesce a farti immedesimare pienamente con la sua anima “profonda”, tratta di tematiche che gli stanno a cuore (e che stanno a cuore di tutti i suoi fan) ed è adrenalinico.

Esce dal suo ordinario, vero. La prima volta che ho ascoltato il disco non son riuscito ad andare oltre la terza traccia. Poi spotify mi ha proposto di ripartire esattamente da dove avevo lasciato e mi son posto la domanda: ma che non abbia capito nulla?
E’ da ascoltare più volte lasciandosi trasportare da questo sound duro, come ipnotico che, inverosimilmente, rende più interessante la scoperta del testo.

Caparezza, come la prima volta, è in grado di stupire.